Bhagavan ci parla sulla causa radice della sofferenza

Domanda: Se il “Self o se stesso”(1) è un’illusione, chi sono Io? Che cosa è la mia esistenza reale?  

Bhagavan: Tu non esisti. Questa è la verità. Quel senso di “Io e te”, il senso di separazione, è un’illusione. Essa in realtà non esiste. Per esempio, come mi ascolti, come mi stai vedendo, mi  vedi ma non mi ascolti e quando mi ascolti non mi vedi. Ma siccome questo processo  sta succedendo così in fretta tu hai l’illusione che stai vedendo e sentendo. I due sensi si sono coordinati, come in un film, se non hai i 16 scatti al secondo il movimento della mano non si vedrà nella sala cinematografica. Se il proiettore è rallentato diventa solo come una diapositiva. Allo stesso modo, qui i sensi stanno coordinando a una certa velocità per cui si sente che si sta vedendo, toccando, come se tutte queste cose sono in corso allo stesso tempo. È questa illusione che crea il senso di “Me” e “Io”. Se questo è rallentato questa illusione sparisce ! Così, ora  ci sei ma se io dovessi rallentare i vostri sensi, se mi date il permesso, tu spariresti. Potrai tornare a casa senza te stesso! Ma sarai ancora molto funzionale. In realtà potrai essere molto efficiente. Quando Il senso di separazione se ne è completamente andato ciò che resta è la vita o la si può chiamare coscienza pura; ( quella la roba di cui è composto l’intero universo! ) Quello che c’è li in ultimo termine è la coscienza e solo può essere sperimentata. Come potete vedere voi stessi? Non c’è modo di vedere la coscienza, perché tu sei quello. La sua vera natura è Beatitudine e Amore. Si tratta di un amore senza causa.  

Quello che tu chiami amore non è vero amore. Tu mendichi  amore chiedendo a qualcuno di darti amore, o se dai  amore è perché qualcuno è grande o famoso o bello o ricco.. dai amore perchè hai qualcosa da guadagnare da questo . Tu ami tua moglie o tuo marito perché lui o lei significa qualcosa per te. Possiedi qualcuno, ti attacchi a qualcuno. Questo non è l’amore di cui stiamo parlando. Questo amore è un amore senza causa. E ‘proprio lì. Questo può avvenire solo se l ‘”io”, il “sé stesso” scompare. E ‘una cosa molto semplice – i sensi devono essere rallentati un po’ … ed ecco, tu non ci sei! Quello che c’è è solo la vita. Vi sentirete uno con l’universo, completamente. Non è un’ esperienza mistica. Un’ esperienza mistica arriva quando la Kundalini sale attraverso i chakra, ma quando  scende … l’esperienza è perduta. Non stiamo parlando di questo. Stiamo parlando di uno stato costante  di 24 ore di coscienza irreversibile in cui tu con il tuo senso di identità sei completamente sparito. Per raggiungere questo stato è necessario qualificare. La qualificazione è che devi sistemare le tue relazioni. 

Ho bisogno di soli 7 minuti per darti quello stato in cui  si percepisce tutto senza il “Me” o l “Io”. Per esempio: quando  vi guardo, non  vi sento  fuori di me. Sento come se tutti voi siete dentro la mia pancia, io non riesco a vedere niente come separato. E ‘un dato di fatto è la realtà per me, e questo è come tutte queste 320 persone che hanno avuto lo  stato stanno vivendo. Si può sperimentare. Non c’è nulla fuori e separato da te. Stranamente i confini del corpo cessano. Non è più possibile vederla come la tua mano o il tuo corpo, è finita. L’intera cosa è diventato il tuo corpo, è una parte di te. È allora che nasce questo vero amore, perché è una parte di te. Non c’è alcuna causa, e non c’è la mente che scivola tra passato e futuro. Vive in questo momento. Ogni momento vive e inizi davvero a vivere. Al momento, ciò che sta accadendo è che semplicemente esisti. Si vive perché si ha paura di morire. Altrimenti non vedo la ragione, perché si dovrebbe continuare con la vostra vita mediocre. Ti alzi al mattino, vai al bagno, ti lavi i denti, fai colazione, prepari il pranzo, vai in ufficio o fare qualche affare, torni a casa, hai un litigio con la tua moglie, hai una lotta con il tuo bambino … nuovamente torni a guardare la TV … giorno dopo giorno … questa routine, mediocre, insignificante, inutile.  

Tu crei naturalmente un significato. Tu dici “Sto facendo un lavoro sociale … aiuto l’uomo ….” E ogni genere di cose perché c’è bisogno di inventare certe cose. Non vi è alcun senso, perché nel profondo, vi è solo dolore dentro di te. Tu non sai cosa fare con la tua vita. Sei caduto in questa trappola meccanica creata dal sé, dal “Me”. Quindi, hai creato vari sistemi di fuga,  e se continui con questo tipo di vita ,l’unico motivo perché non sei malato è perché, probabilmente posso dire, hai paura di morire ….  

Non hai avuto momenti di estasi o di beatitudine o di gioia. E ‘ciò di cui si tratta la vita veramente. Hai sicuramente perso su tutto questo. Così, a volte mi meraviglio come le persone siano in grado di vivere. Davvero mi sconcerta. Per me, dare il Risveglio non è un grosso problema. Per me il problema è, mi chiedo come la gente continua a vivere, quanti sistemi di fuga possono costruire! Essi dispongono di sistemi TV, computer, sky diving … e che altro …. In qualche modo è necessario gestire la vostra vita. Stai gestendo il tuo dolore, stai scappando dal tuo dolore, facendo tutte queste cose, ma fondamentalmente il dolore è lì dentro, fa male, che cosa è tutto questo? Qual è il significato della vita? Dove stiamo andando? Stiamo invecchiando, e sembra di non aver ottenuto nulla e qual è lo scopo di tutto questo ….?  

Questo è il significato della parola ‘Dukha‘. Non c’è alcuna traduzione per questo in inglese. Usiamo ‘sofferenza’, che non è il vero significato di ‘dukha’. E un ‘dolore molto astratto e non chiaramente definibili che hai, è il dolore che aveva il Buddha . Ha avuto tutto nella vita ma il dolore era lì, quel senso di “che cosa è questa storia”. Questo è ciò che intendiamo per ‘dukha’. Quindi, questo deve andarsene, Questo è il motivo per il Mukthi Yagna. Ma è necessario prima sentire quel dolore. Questa è la prima qualificazione. Se non sentite il dolore e dite “OK! Sto gestendo il mio dolore e sono felice con lui”, non posso fare nulla per voi.  

Io ti posso aiutare solo se ti sta davvero davvero dando guai. La seconda cosa è, i vostri rapporti. Questo è molto importante. Allora sei pronto a ricevere la mia grazia di Mukti. Solo allora saprai cos’è l’amore vero è, che cosa è la compassione, che cosa è condividere la tua vita con gli altri, ciò che tutto questo parlare di unità è. Tutte le Scritture inizieranno a rivelare se stesse a voi. Nessuno ha bisogno di insegnare. Tu sei il tuo guru, potete vedere per voi stessi. 

n.d.t: 
(1) “Il Self” non è l’Ego, sono due cose diverse. In molti testi in italiano si traduce erroneamente “il Self” come l’Ego, cosa che non è rigorosa nel contesto degli insegnamenti di Bhagavan. L’Ego e composto o uguale ai 6 seguenti giochi della mente: 
– dominazione o controllo dell’altro
– rifiuto ad essere dominato o controllato dell’altro 
– I ho ragione o Io sono giusto
– Tu hai torto o tu sei sbagliato/a 
– Lotta per sopravvivere (psicologicamente)
– Mascherare o coprire

Invece “il Self” è la “identità personale o se stesso”, ovvero, l’insieme dei programmi e personalità (incluso l’Ego) che creano la sensazione del “Io personale”. “Il self” o  programma base ha una base biologica, nel funzionamento del cervello.  

Traduzione: Daniel
Revisione: Lara

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...